BOOK CLUB – TUTTO PUÒ SUCCEDERE, Recensione di Massimo Arciresi

Massimo Arciresi è critico e giornalista cinematografico, conduttore su Radio Spazio Noi – In Blu, dal 1997, della rubrica settimanale “Uscita di Sicurezza”. Ha collaborato con i quotidiani “Il Mediterraneo” e “L’Ora”, ha diretto il quindicinale sul tempo libero “TrovaPalermo” e attualmente scrive per il mensile “L’Inchiesta”. Appassionato di fumetti e lingue straniere. 

Book Club – Tutto può succedere (Book Club, USA, 2018) di Bill Holderman con Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson, Andy Garcia

Quanti film relativamente recenti potrebbero confluire in questa commedia diretta da Bill Holderman (ma non era meglio affidarla alla sensibilità di una signora?), produttore sodale di Redford ed esordiente alla regia per un plot, che ha anche scritto con Erin Simms, su quattro amiche upper class non più giovanissime (l’esperta Diane Keaton, l’inscalfibile Jane Fonda, la seriosa Candice Bergen, la romantica Mary Steenburgen) che si riuniscono mensilmente per commentare un libro appena letto e proporne, a turno, un altro, finché non sono scombussolate da Cinquanta sfumature di grigio (la pubblicità che ne fa la pellicola è alquanto invadente), esaltante i variegati scompensi sentimentali di ognuna? Oltre a scontati “classici moderni” tipo Donne – Waiting to Exhale e The Women, sovvengono Big Wedding, dove peraltro recitava già la Keaton (subdolamente ricollegabile al sottotitolo appioppato dalla distribuzione italiana…) e Last Vegas, quasi una versione al maschile del plot (e lì, guarda caso, c’era la Steenburgen). Al di là di somiglianze e conseguente carenza di originalità, si tratta di uno di quei prodotti che, per quanto inerti o risaputi sembrino, sono interamente sorretti dalle scelte di casting. Alle protagoniste, che come da copione hanno pari spazio e dignità, rispondono le loro (spesso più giovani) controparti, rispettivamente Andy Garcia, Don Johnson, Richard Dreyfuss e Craig T. Nelson. Niente da aggiungere.

Per consigli su letture e viaggi potete trovare Il giro del mondo con un libro in mano anche su www.facebook.com/ilgirodelmondoconunlibroinmano

Precedente IL CALORE DELLA FELICITÀ, Estratto da "Prima che sia primavera" Successivo IL CONCORSO, Rita Massaro