FUTURISTICA DUBAI, Consigli di viaggio

100_5363Se i tuffi nel passato non vi piacciono e avete voglia di evasione, potreste provare a fare un tuffo nel futuro… Andando a Dubai. È chiaro che guardare un film di fantascienza costa meno, ma volete mettere la sensazione di passeggiare in carne e ossa in mezzo a labirintiche e avveniristiche costruzioni e sapere che non siete in un parco a tema? Nemmeno in 3 D!

Ovviamente le prime cose che andrete a visitare sono il Burj al Arab, il famoso hotel a sette stelle a forma di vela, e il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo. Entrambi vi faranno sentire come delle formichine nel paese dei giganti, dei lillipuziani finiti per sbaglio nei viaggi di Gulliver. Ma questo è solo l’inizio.

Provate ad andare al Dubai Mall, il centro commerciale più grande del mondo, o all’Atlantis Resort… Qui, anche se, bontà vostra, avete un ottimo stipendio e un conto in banca da fare invidia, vi sentirete dei poveracci. Dubai è per definizione la mecca del lusso e dello shopping. Questi sono luoghi dove vedrete il ricchissimo uomo d’affari locale, con moglie e persone di servizio al seguito, che gira fra le grandi firme del pianeta e compra, compra, compra.

Quello che vi consiglio di non perdere è il Creek, un’insenatura naturale che attraversa tutto il centro della città e che potrete percorrere salendo su una delle classiche imbarcazioni (Abras). Così potrete godervi al meglio il contrasto fra i grattacieli, i minareti delle moschee e i souks. Questi ultimi, i mercati storici, sono l’ultimo baluardo del passato. Il Gould Souk, il mercato dell’oro, in particolare, è il più grande del mondo. Questo è consigliatissimo alle donne in debito di regali dai propri compagni (anche se io suggerisco sempre di farsi regalare il prossimo viaggio, ma qui si tratta di gusti personali). Segue il Souk delle spezie, pieno di colori e inebrianti fragranze. E anche il Souk dei tessuti è caratteristico per i tradizionali vestiti arabi e le stoffe pregiate.

Ma ciò che mi ha colpito maggiormente è il museo di Dubai, allestito all’interno del Forte al Fahidi. Qui vengono ricostruite le tappe dell’incredibile sviluppo di questa città, dalle origini ai giorni nostri. È indicato soprattutto a chi abbia voglia di scoprire e capire come sia stato possibile che un villaggio di beduini del deserto sia divenuto la metropoli più sfarzosa, eccentrica e sbalorditiva dell’intero pianeta.

Infine, da non perdere è un giro notturno. Le luci di Dubai regalano uno spettacolo strabiliante. Sembra di essere catapultati dentro un’astronave appena atterrata in un pianeta sconosciuto. Oppure di essere giunti, attraverso la macchina del tempo, sulla terra fra qualche migliaio di anni.

Può anche non piacere tutto questo show. Ma questa è Dubai.

Per consigli su letture e viaggi potete trovare Il giro del mondo con un libro in mano anche su www.facebook.com/ilgirodelmondoconunlibroinmano

©Copyright 2016 by Rita Massaro – All Rights Reserved

Home, Senza categoria, Viaggi , , , , , ,

Informazioni su ilgirodelmondoconunlibro

Mi chiamo Rita Massaro. Sono una persona curiosa. Mi piace scoprire gli innumerevoli volti del mondo e le infinite possibilità della vita. Per questo leggo e viaggio. Ogni tanto le mie perlustrazioni scatenano la mia immaginazione. E scrivo. Ho pubblicato nel 2011, con la Casa Editrice Absolutely Free, il mio primo libro, un romanzo di formazione dal titolo “L’estate è finita”. Nel dicembre 2016 è stato pubblicato il mio secondo romanzo, “Sotto il cielo di Santiago”, con la Casa Editrice Genesis Publishing.
Potete contattarmi su Facebook al seguente link: https://www.facebook.com/ilgirodelmondoconunlibroinmano

Precedente ARRIVANO I PROF, Recensione di Massimo Arciresi Successivo SHOW DOGS - ENTRIAMO IN SCENA, Recensione di Massimo Arciresi

Lascia un commento

*