SE MI ODI, NON MI AMI, Consigli di lettura

– FOTO PRELEVATA DAL WEB –

Romanzo d’esordio di Monica Spatola, “Se mi odi, non mi ami” racconta di una giovane madre (Clara ha trentaquattro anni e tre figli) che, come tante, troppe donne, dopo la maternità non è più riuscita a trovare un lavoro e si sente “relegata” al ruolo di casalinga. Tale ruolo, spesso sottovalutato, è non solo importante, ma addirittura fondamentale, soprattutto in una società, come la nostra, in cui ancora sono scarsi, per non dire inesistenti, gli aiuti e i servizi per le famiglie. Per la quantità e qualità del lavoro svolto tutti giorni, senza alcuna retribuzione o riconoscimento, il lavoro casalingo di molte donne rappresenta a mio avviso il pilastro su cui si regge (ancora oggi, bisogna dirlo) il nostro intero sistema sociale.

Nulla di male se tale ruolo venisse liberamente scelto (poco importa se da un uomo o da una donna). Il problema è che molte donne non lo scelgono affatto, ma vi si trovano, mi si lasci dire, “incastrate” nello stesso momento in cui decidono di avere un figlio e di fare famiglia.

Viviamo in un mondo in cui ancora è quasi naturale (soprattutto al sud) che il lavoro in casa e con i figli sia totale appannaggio della donna e, se è più che legittimo che l’uomo manchi da casa anche tutto il giorno per “lavoro”, se una donna lo fa, spesso deve sentirsi in colpa per aver abbandonato i figli. Viene in qualche modo giustificata se lavora “per portare il pane a casa”, ma appena si parla di carriera diventa una madre insensibile ed egoista.

Questo il contesto e lo sfondo in cui si muove Clara, la protagonista, che, a un certo punto, dopo uno scontro con il marito che non capisce le ragioni della sua insoddisfazione, non ce la fa più e decide di dare un taglio alla sua vecchia vita. Una scelta difficile, discutibile e al tempo stesso coraggiosa, quella di abbandonare marito e figli per partire alla ricerca della propria realizzazione. Scelta d’istinto, non pensata (se ci avesse pensato non l’avrebbe mai fatto, dice Clara a se stessa). Eppure…

Senza anticipare nulla del finale, è un romanzo che con uno stile fresco e leggero affronta un tema ancora attuale e spinoso. Da leggere.

Titolo: Se mi odi, non mi ami

Autore: Monica Spatola

Editore: Il Seme Bianco

Data pubblicazione: 2017

Pagine: 116

Per consigli su letture e viaggi potete trovare Il giro del mondo con un libro in mano anche su www.facebook.com/ilgirodelmondoconunlibroinmano

©Copyright 2017 by Rita Massaro – All Rights Reserved

Precedente L'UOMO CHE UCCISE DON CHISCIOTTE, Recensione di Massimo Arciresi Successivo THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA, Recensione di Massimo Arciresi